PCTRIO - il portale del software gratuito
Visualizza il feed RSS

Guide Hardware Software by PCTrio

Windows Seven: masterizzare .ISO

Valuta questo inserimento
di su 5th July 2010 di 20:50 (5375 Visite)
Con questa guida illustreremo come masterizzare una “immagine” con estensione .ISO
Una immagine .ISO non ha nulla da condividere con i nostri scatti estivi, che possono aver estensione .tiff o .jpg .jpeg o altro ancora.. Una immagine .ISO è una sorta di archivio che contiene al suo interno il clone del supporto originario. Inversamente ci è possibile creare immagini .ISO dei nostri dati (magari per conservarne un backup) o ancora ci è possibile scaricare una immagine .ISO creata da terzi, –in completa legalità- dell’ultima distribuzione di Linux-Ubuntu pronta per esser masterizzata!
Una volta che si masterizza una immagine .ISO i dati al suo interno si “espandono” creando di fatto il supporto utilizzabile al 100%
Se scarico l’immagine .ISO della versione 10 Ubuntu, potrò installarla sul mio PC solo dopo averla masterizzata su supporto ottico, ovvero CD o DVD (alternativamente potrei usare quei software che si celano dietro il nome di Daemon Tools, ma non sono inerenti con la nostra guida, quindi non li tratteremo in questo tutorial)
Prima dell’arrivo di Seven per masterizzare questo tipo di immagini, .ISO appunto, dovevamo dotarci di software di terze parti (commerciali o gratuiti fa poca differenza) ma ora con l’arrivo di Windows 7, non siamo più obbligati, il sistema operativo può gestirle autonomamente: vediamo come!
Per prima cosa localizziamo il nostro file .ISO


In seconda battuta inseriamo un supporto vergine all’interno del nostro masterizzatore.
A voi la scelta se CD o DVD
(sceglieremo in base alla quantità di dati che andremmo a scrivere, se oltre i 700MB useremo un DVD)
Ora facciamo semplicemente doppio clic sul file .ISO visualizzeremo una finestra come questa.


Se vogliamo esser sicuri della corretta scrittura del disco, mettiamo il segno di spunta su:
“Verifica il disco dopo la masterizzazione” successivamente premiamo su ‘Masterizza’


Come vedete la masterizzazione è iniziata, ce ne accorgiamo sia dal contenuto di “Stato” sia dalla barra di progressione che si colora di verde sempre più.
Questa procedura come vedete è molto semplice, e sicuramente utilizzabile da tutti, anche dagli utenti meno esperti. Gli utenti più smaliziati -piangeranno- il fatto di non poter decidere la velocità di masterizzazione
Una volta conclusa la masterizzazione Seven pensa anche a finalizzare il supporto


Successivamente provvederà alla verifica del disco
(SOLO se in precedenza si è alzato il flag: “Verifica il disco dopo la masterizzazione”)


Operazione giunta al termine.
Ora siamo veramente sicuri che la nostra masterizzazione si è conclusa positivamente!
Il DVD (o CD) ora verrà automaticamente espulso dal masterizzatore


Guida realizzata con Notebook Aspire1810TZ e masterizzatore esterno USB by Mediacom usando la sola batteria del portatile, con Seven nella versione Home Premium a 64bit

Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da Digg Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da del.icio.us Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da OkNotizie Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da Google Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da Twitter Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da Friendfeed Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da Bitly Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da Livejournal Inviato "Windows Seven: masterizzare .ISO" da Facebook

Home  |   Software  |   Drivers  |   Guide  |   Sicurezza  |   Area gestione
Created by - best view 1024x768 and over. - C.F. 92048990524
PCTrio McAfee PCTrio AVG PCTrio Norton PCTrio Google